COME SI CONSERVA IL TAPPETO

È importante mantenere il proprio tappeto sempre accuratamente pulito,perché lo sporco assottiglia e logora il tessuto.

Per conservare al meglio il tappeto pulite lo giornalmente con una scopa molto morbida ed ogni settimana servendovi di un aspirapolvere, non troppo potente badando a non rovinare le frange e passando l’apparecchio anche sulla parte inferiore.

Si consiglia di evitare l’uso di battipanni, specie se elettrici; in caso sia indispensabile l’uso di tale aggeggio bisogna avere l’avvertenza di battere il tappeto solo sul rovescio.

Il lavaggio non va considerato solo sotto il profilo igienico, ma è importante anche per la preservazione delle fibre naturali che riacquistano morbidezza, vivacità nei colori e lucentezza.

Ogni due anni e bene far lavare il tappeto da una ditta specializzata perché questa è un’operazione assai delicata che, se non ben eseguita, potrebbe rovinare irrimediabilmente. Nel caso vi capiti di versare qualche cosa sul vostro tappeto occorre intervenire immediatamente tamponando la zona con un batuffolo di cotone ed assorbente.

Menu